Invictus Concorsi

Valutazione
Psicoattitudinale

Stai pensando di candidarti?

Posso aiutarti ad orientarti verso la scelta più consona ai tuoi desideri e alle tue inclinazioni psicoattitudinali!

Concorsi Forze dell'Ordine: Caratteristiche Psicoattitudinali
INVICTUS CONCORSI

Invictus, dal latino Invincibile

Come per l’omonima poesia di Henley, non si propone l’illusione di poter tutto, nel senso di superare ogni limite che si presenta tra noi e un obiettivo. Non è l’invincibilità che non ammette la sconfitta, l’insuccesso e il conseguente dolore. A volte, spesso, vincere non significa superare un limite ma accettarlo, facendolo diventare la cornice della propria esistenza, anziché un confine che ci sbarra il passo.

Sulla base della mia  esperienza, posso riproporre test e colloqui psicoattitudinali estremamente aderenti alla realtà concorsuale, nonché offrirti tutte le indicazioni utili al miglioramento della tua performance selettiva. 

Servizio di Orientamento

Disponibile anche online

Grazie alla trascorsa esperienza professionale maturata presso il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito di Foligno in qualità di Ufficiale psicologo addetto alla Selezione, posso offrirti un servizio di orientamento psicoattitudinale estremamente aderente alla realtà concorsuale e alle tue specifiche esigenze personali, evitando di sperperare tempo e denaro.

Richiedi un Colloquio o un Preventivo Gratuito

Servizi

Valutazione psicoattitudinale

Concretamente, il servizio principale di valutazione si articola in due appuntamenti (online o di persona). In un primo incontro ti somministrerò una batteria di test che costituirà la base per tracciare successivamente il tuo profilo psicoattitudinale.
In un secondo incontro, attraverso un vero e proprio colloquio psicoattitudinale, completerò il tuo profilo ed esprimerò una valutazione che può avere, proprio come nella realtà concorsuale, solo due esiti: pronto/a e non ancora pronto/a.
Nel primo caso, ovviamente, rientreranno tutti quegli aspiranti candidati che, a mio avviso, hanno mostrato buone probabilità di superare lo step concorsuale degli accertamenti psicoattitudinali.
Nel secondo caso, ti restituirò, oltre alle tue risorse, tutte le criticità emerse e i “nodi” da sciogliere prima di candidarti o, se già candidato/a, prima di affrontare i vari test e colloqui psicoattitudinali previsti dal concorso a cui stai partecipando.
A prescindere dal risultato, quali sono i possibili vantaggi legati ai miei servizi?

  1. Familiarizzerai con la fase concorsuale degli accertamenti psicoattitudinali;
  2. Affronterai delle dinamiche estremamente simili alla realtà concorsuale, perché di fronte a te non avrai uno psicologo civile che “immagina” o ha una conoscenza indiretta (per sentito dire) o “collaterale” (in ambito civile) della valutazione psicoattitudinale. Di fronte a te avrai un professionista che ha avuto un’esperienza diretta ed approfondita della materia, ossia uno psicologo che è stato proprio uno di quelli che incontrerai nel tuo concorso;
  3. Il mio percorso di orientamento psicoattitudinale è pensato e attuato in modo tale da riproporre molto fedelmente le tipiche dinamiche concorsuali. Si pensi alla scelta dei due appuntamenti (quasi tutti i concorsi prevedono due “giornate psicoattitudinali”), oppure al mio forte focus sulla valutazione iniziale (anche questo molto simile alla realtà concorsuale), più che su lezioni o video-lezioni “generaliste”, ovvero piene zeppe di consigli generali che magari possono andare bene per una persona ma non per un’altra e, certamente, non per tutte! Dunque, il mio approccio sarà estremamente chirurgico: prima cercherò di scattare una “foto psicoattitudinale” della tua persona e, soltanto in un secondo momento, azzarderò eventuali cambiamenti da intraprendere;
  4. Aumenterai il tuo grado di consapevolezza (sapersi descrivere in modo sereno e accurato; imparare a riflettere su te stesso/a);
  5. Accrescerai o consoliderai il tuo senso di autoefficacia personale (so/sento di potercela fare!);
  6. Prenderai contatto con i tuoi limiti al fine di accettarli ed integrarli nella tua persona. Questo punto è fondamentale. Molti pensano che il segreto per superare gli accertamenti attitudinali sia quello di dimostrarsi “perfetti” o quasi, ovvero senza “limiti” caratteriali. In realtà, ciò che veramente interessa ad un professionista militare della salute mentale non è verificare l’assenza di tali limiti, quanto rilevare se il rapporto che la persona intrattiene con tali limiti (la cui presenza si dà per certa!) è armonico e integrato.
  7. Nel caso di una valutazione “non ancora pronto/a”, risparmierai tempo, soldi e soprattutto una delusione, a questo punto, evitabile. Non che sentirsi dire anche da me, nella protezione del mio studio e nella consapevolezza che il mio giudizio non ha alcun valore ufficiale, “non sei ancora pronto/a” sia una dinamica felice e scevra da sentimenti spiacevoli ma, è pur vero che, un conto è prenderne
    coscienza in un contesto privato, intimo e protetto come può essere quello del mio studio, un altro è vedersi “proclamare” non idonei in un contesto pubblico e ufficiale com’è appunto quello che solitamente avviene di fronte ad una commissione psicoattitudinale in un concorso pubblico.
  8. Con la mia filosofia gestionale non verrai trattato da “paziente” ovvero da persona inesperta che si approccia ad un’altra esperta. Non ti concepirò come un “vaso vuoto” da riempire di nozioni noncurante delle tue particolari inclinazioni ma, soprattutto, non ti suggerirò mai le presunte “risposte giuste”, ovvero non ti istruirò su come vincere il concorso “fingendo” quello che non sei ma cercherò invece di partire da chi sei veramente per accompagnarti verso il successo. “Istruirti” sulle presunte risposte giuste (che non esistono!) sarebbe, oltre che lesivo del Codice Etico e Deontologico professionale, una totale perdita di tempo e di denaro. Di fronte a te troverai professionisti psicologi, psichiatri e periti selettori con un’esperienza tale da impiegare pochi minuti per individuare discrepanze tra “come ti sei dipinto” e come sei veramente. Meglio, dunque, ribadisco, la via della verità, perché più solida (poggia le basi su chi sei per davvero senza bisogno di fingere), trasversale (ovvero spendibile sempre e ovunque), ma soprattutto, per te che aspiri a servire lo Stato, più giusta. E quale migliore occasione per partire con il piede giusto se non quando varcherai per la prima volta la soglia di una caserma?

Supporto Psicologico

Come già accennato sopra, nella circostanza in cui la mia valutazione darà esito “non ancora pronto/a” ti fornirò tutte le indicazioni per poter migliorare le criticità riscontrate e, insieme a te, faremo una previsione dei tempi di “recupero”, valutando la possibilità di iniziare un percorso di crescita psicologica al fine di superare i limiti riscontrati.

Valutazione tecnica per ricorsi al TAR/Consiglio di Stato

Nel caso in cui, a seguito di una valutazione psicoattitudinale di non idoneità, stai pensando alla possibilità di fare ricorso al TAR o al Consiglio di Stato, posso offrirti una valutazione preventiva circa la fattibilità da un punto di vista tecnico (psicologico).

Somministrazione Test

Questo servizio consiste nel completamento e nel consolidamento del colloquio. Affrontare deßi test psicoattitudinali prima di effettuare il colloquio, darà ulteriore solidità alle mie valutazioni.

Affrontare tale investimento, emotivo ed economico, dopo aver sostenuto un colloquio psicoattitudinale preliminare, potrebbe dunque avere il duplice obiettivo di:

Valutazione psicoattitudinale

A differenza del passato, ove le varie Forze Armate e dell’Ordine garantivano, durante le varie fasi concorsuali vitto, alloggio e visite mediche specialistiche, oggi non è più così, per cui affrontare un concorso richiede, per molte famiglie, un vero e proprio investimento economico.

Affrontare tale investimento, emotivo ed economico, dopo aver sostenuto un colloquio psicoattitudinale preliminare, potrebbe dunque avere il duplice obiettivo di:

Supporto psicologico​

Nella circostanza in cui la mia valutazione darà esito “non pronto” ti fornirò tutte le indicazioni per poter migliorare le criticità riscontrate e, insieme a te, faremo una previsione dei tempi di “recupero”, valutando la possibilità di iniziare un percorso di crescita psicologica al fine di superare tali limiti.

Affrontare tale investimento, emotivo ed economico, dopo aver sostenuto un colloquio psicoattitudinale preliminare, potrebbe dunque avere il duplice obiettivo di:

Valutazione Tecnica per Ricorsi TAR​

Nel caso in cui, a seguito di una valutazione psicoattitudinale di non idoneità, stai pensando alla possibilità di fare ricorso al TAR o al Consiglio di Stato, posso offrirti una valutazione preventiva circa la fattibilità da un punto di vista tecnico.​

Affrontare tale investimento, emotivo ed economico, dopo aver sostenuto un colloquio psicoattitudinale preliminare, potrebbe dunque avere il duplice obiettivo di: