Invictus Concorsi

Esercito Italiano: Concorsi

Esercito Italiano: Concorsi e Arruolamento

Esercito Italiano: Concorsi e Arruolamento. Indicazioni utili ad aspiranti militari.

Al motto Salus rei publicae suprema lex esto” (Sia la salvezza dello Stato la legge suprema), l’Esercito Italiano è la componente terrestre delle Forze Armate Italiane più antica.

Dalla data della sua costituzione, 4 maggio 1861, ad oggi, è andata in contro a moltre trasformazioni organizzative. Tutte volte a garantire la massima efficienza operativa espletabile in accordo con i continui mutamenti degli scenari geopolitici internazionali.

I compiti istituzionali principali dell’Esercito sono: Difesa e la sicurezza del territorio, supporto e aiuto alla popolazione in casi di emergenza e nelle missioni internazionali.

La sua struttura organizzativa è costituita da:

  • 6 Armi (Fanteria, Cavalleria, Artiglieria, Genio, Trasmissioni, Trasporti e Materiali);
  • 3 Corpi (Ingegneri, Sanitario, Commissariato);
  • 1 Specialità (Aviazione dell’Esercito);
  • 1 Banda Musicale;
  • 1 Reparto Sportivo.

Le possibilità di ingresso professionale per un civile sono molteplici e le elencherò sinteticamente quì di seguito.

Se desideri conoscere tutti i limiti d'età vigenti, leggi Limiti Età Concorsi Militari, Polizia e Vigili del Fuoco.

Esercito Italiano: Concorsi e Arruolamento Ufficiali

Il ruolo di Ufficiale dell’Esercito è sicuramente il ruolo più prestigioso che si possa ricoprire all’interno della Forza Armata, essendo destinato ai ruoli Direttivi e Dirigenziali. Tuttavia, come ho detto altrove (Concorso Accademia Militare: Caratteristiche Psicoattitudinali), prima di pensare alla tua candidatura per questo ruolo, ti consiglio caldamente di valutare in modo maturo la tua Motivazione. Per “valutazione matura” intendo un tipo di riflessione che poggia non soltanto sugli elementi cool (stipendio, prestigio, potere, ecc.) annessi, ma anche e sopratutto sulle sfide e le responsabilità a cui dovrai rispondere.

Se sei alla ricerca di un corso di preparazione per i quiz, le prove scritte e orali, visita Corso di Preparazione Concorso Ufficiali Esercito.

La via di accesso principale è quella del Concorso annuale per l’Accademia Militare di Modena. Attraverso questo iter potrai ambire, posto il conseguimento di un ottimo punteggio nelle graduatorie finali, ai ruoli apicali di Forza Armata.

Visti i limiti d’età particolarmente stringenti (17-22 anni, fino a 25 per militari), non pochi candidati optano per altre forme di ingresso che, in virtù del requisito della Laurea Specialistica in una delle discipline di interesse (indicato nei bandi di concorso), prevedono limiti d’età molto più elevati, ovveroper:

  • Ufficiali a Nomina Diretta (età massima 35 anni);
  • Ufficiali Ruolo Speciale (età massima 35 anni);
  • Allievi Ufficiali Ferma Prefissata (AUFP) (età massima 38 anni);
  • Riserva Selezionata (età massima 54 anni).

Se da una parte, attraverso queste forme di ingresso, non potrai ambire a ruoli apicali (riservati generalmente agli Ufficiali del Ruolo Normale), d’altra parte avrai il vantaggio di possedere una maggiore spendibilità professionale in ambito civile, nonché un iter addestrativo molto più breve (dai 3 ai 9 mesi circa) rispetto al percorso quinquennale degli Ufficiali d’Accademia.

Prove Concorso Ufficiali Esercito

Le Fasi Concorsuali prevedono generalmente le seguenti prove:

  1. prova di preselezione
  2. prova scritta di selezione culturale
  3. conoscenza della lingua inglese
  4. prove di efficienza fisica
  5. accertamenti attitudinali ufficiali esercito italiano (test psicoattitudinali accademia Ufficiali e colloquio psicoattitudinale accademia ufficiali)
  6. accertamenti psicofisici, inclusi Tatuaggi
  7. prova orale di matematica
  8. prova scritta di biologia, chimica e fisica (per i soli concorrenti per il Corpo Sanitario)
  9. tirocinio attitudinale

Ovviamente per gli Ufficiali a nomina diretta, alle prove di cultura generale si sommano/sostituiscono prove di natura tecnico-specialistica per la classe di laurea prevista dal bando.

Esercito Italiano: Concorsi e Arruolamento Marescialli

Per il ruolo Marescialli esistono solo due possibilità di ingresso. L’iter “classico” prevede un percorso formativo triennale presso la Scuola Sottufficiali dell’Esercito, previo il superamento del relativo concorso.

L’altra possibilità è quella della Nomina Diretta che, come per la medesima categoria degli Ufficiali, prevede il possesso del titolo di studio relativo (in questo caso Laurea Triennale/Diploma Universitario) al momento del concorso.

Tra le specializzazioni più frequentamente richieste ai Marescialli a Nomina Diretta spiccano la Laurea in Scienze Infermieristiche e il Diploma di Conservatorio (per gli Orchestrali della Banda Esercito).

Ovviamente, in virtù del percorso intrapreso, cambieranno anche i limiti di età previsti: per l’iter classico: 17-26 anni (fino a 28 per militari); per l’iter a nomina diretta: età massima 32 anni; per orchestrali: 18-40 (fino a 45 per militari).

Qualunque sarà la tua strada di accesso a questo ruolo, come ho già sottolineato altrove (Concorso Allievi Marescialli: Caratteristiche Psicoattitudinali), la caratteristica principale di questo ruolo è quella di saper mediare tra il livello Direttivo (Ufficiali) e quello Esecutivo (Graduati/Truppa).

Prove Concorso Marescialli Esercito

Per quanto riguarda le fasi concorsuali, al momento, prevedono:

  1. prova di selezione culturale;
  2. prova scritta di lingua inglese;
  3. prove di efficienza fisica;
  4. Accertamenti Attitudinali Marescialli (Test Psicoattitudinali Marescialli e Colloquio Psicoattitudinale Marescialli);
  5. accertamento dell’idoneità psico-fisica;
  6. tirocinio;
  7. valutazione dei titoli di merito.
Se sei alla ricerca di un corso di preparazione per i quiz culturali, visita Corso Preparazione Concorso Marescialli Esercito.

Per i Marescialli a nomina diretta, la differenza più importante riguarda l’assenza del Tirocinio, mentre per gli Orchestrali, com’è intuibile, le prove più importanti riguarderanno le conoscenze tecniche di pertinenza (musicali).

Esercito Italiano: Concorsi e Arruolamento Volontari Ferma Inziale VFI (ex VFP1)

L’accesso più immediato e semplice per iniziare una carriera professionale nell’Esercito è sicuramente quello del Volontario in Ferma Prefissata Iniziale VFI (ex VFP1).

A differenza dei ruoli Ufficiali e Marescialli, prevede come titolo di studio la sola licenza media (e non il diploma). Il profilo psicoattitudinale richiesto è sicuramente più semplice dal punto di vista attitudinale (Competenze e Capacità), mentre a livello psicologico non vi sono differenze di sorta.

Ovvero anche per questo ruolo gerarchicamente inferiore, vige l’assoluta espressione di una personalità complessivamente armonica e integrata (leggi Concorso VFI: Caratteristiche Psicoattitudinali).

Certamente a livello attitudinale, a differenza dei ruoli apicali, si richiederà una maggiore predisposizione al servizio, visto che ti troverai a svolgere quasi sempre ruoli “umili” (che non significa meno importanti!).

I limiti di età sono compresi tra i 18 e i 24 anni (max 35 anni per VFP4 Atleti) mentre, con riferimento all’iter concorsuale, questo del VFP1 è l’unico ruolo (tra quelli quì indicati) a non prevedere (al momento attuale) quiz e prove di cultura generale/logico-matematiche.

In base alle Novità Concorsi Forze Armate 2023: VFI e VFT degli ex VFP1 Forze Armate (ad eccezione dei Carabinieri), vfp1 e vfp4 dovrebbero cessare di esistere a partire dal 2024 e confluiranno nella categoria vfp 3 (+ 3 anni di rafferma). Inoltre, si prevede un Abbassamento Limiti Età Concorsi Militari. Questa modifica è stata pensata per consentire sia un abbassamento dell’età media del personale Volontario, sia per stabilizzare il personale (dalla Ferma Prefissata al Servizio Permanente) più rapidamente rispetto all'iter attuale e più linea con le Forze dell'Ordine.

Prove Concorso VFI Esercito Italiano

Per quanto riguarda le fasi concorsuali, al momento, prevedono:

  1. valutazione dei titoli di merito (e formazione delle relative graduatorie);
  2. accertamento dei requisiti di idoneità psicofisica;
  3. accertamenti attitudinali VFI Esercito (Test Psicoattitudinali VFI + Colloquio Psicoattitudinale VFI).

Esercito Italiano: Concorsi e Arruolamento Volontari Ferma Quadriennale VFP4

Per quanto riguarda i requisiti principali di partecipazione al Concorso VFP4 Esercito, avremo:

  • Cittadinanza: Italiana;
  • a seguire, essere VFP1 (in servizio, rafferma o congedo fine ferma);
  • Età: compresa tra 18 e 30 anni non compiuti;
  • Titolo di studio: diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media);
  • inoltre, Mantenimento dell’Idoneità agli Accertamenti Attitudinali;
  • Infine, Non aver riportato condanne e non essere imputati in procedimenti penali.

Prove Concorso VFP4 Esercito

Per quanto concerne, invece, le prove del Concorso VFP4 Esercito, avremo:

  • una prova (quiz) di selezione, 100 quesiti a risposta multipla ripartiti tra le seguenti materie: 10 di matematica; 20 di italiano; 5 di cittadinanza e costituzione; 10 di ordinamento e regolamenti militari; 5 di storia; cinque di geografia; 5 di scienze; 10 di inglese; 30 di deduzioni logiche;
Se sei alla ricerca di un corso di preparazione per i quiz previsti dal Concorso VFP4, clicca Corso Preparazione Concorso VFP4.
  • a seguire, accertamenti dell’idoneità psico-fisica;
  • ancora, prove di efficienza fisica (corsa piana 3.000 metri; piegamenti sulle braccia; sollevamento ginocchia al petto; facoltativa: trazioni alla sbarra);
  • accertamenti attitudinali Esercito Italiano (Test Psicoattitudinali + Colloquio Psicoattitudinale);
  • infine, valutazione dei titoli: periodi di servizio prestati in qualità di VFP 1 ovvero in rafferma; missioni in territorio nazionale e all’estero; valutazione relativa all’ultimo documento caratteristico; riconoscimenti, ricompense e benemerenze; titolo di studio; eventuali altri attestati, brevetti e abilitazioni possedute, compresa la conoscenza di lingue straniere diverse da quella inglese; ferite subite per atti ostili in attività operativa sia in territorio nazionale che all’estero, che abbiano comportato l’assenza dal servizio per un periodo superiore a 90 giorni. Il punteggio ottenuto nella valutazione dei titoli non potrà essere superiore a 33.
Per quanto riguarda l'arruolamento dei Volontari in Ferma Triennale (ex VFP4), ti suggerisco di leggere Diventare VFT Forze Armate.

Esercito Italiano: Concorsi e Arruolamento Scuole Militari

Le scuole militari dell’Esercito sono due, la Nunziatella di Napoli e la Teulié di Milano.

Data la tenera età di arruolamento, come ho spiegato altrove (Concorso Scuole Militari: Caratteristiche Psicoattitudinali) vigono spesso alcuni timori e pregiudizi rispetto a questa possibilità formativa. In realtà, come per qualsiasi esperienza, la differenza è fatta dalle motivazioni che spingono un adolescente verso questo ruolo. Se si è motivati dalla sola aspettativa (come a volte ho riscontrato nella mia trascorsa esperienza in qualità di Ufficiale psicologo addetto alla Selezione Psicoattitudinale presso il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito di Foligno) di “accontentare” o di “subire” i desideri genitoriali, ovviamente il rischio di non avere abbastanza “benzina” nel motore per resistere alla lontanza da casa e ai ritmi di studio e addestrativi incessanti delle Scuole Militari è molto elevato.

Cosa ben diversa, ovviamente, laddove un adolescente, benché in tenera età, dimostra già da qualche tempo, e in totale autonomia, una forte motivazione.

Di certo, e questo è un fatto che va al di là delle opinioni personali, che si prosegua successivamente l’iter carriera militare o che si ritorni alla vita civile, le Scuole Militari offrono dei percorsi formativi difficilmente eguagliabili nei contesti civili.

Resilienza, capacità di fare squadra, disciplina e forma fisica, saranno solo alcune tra le caratteristiche psicofisiche che si andranno sviluppando durante i tre anni di Scuola.

Posti a concorso e fasi del reclutamento

Stando all’ultimo concorso disponibile (2021), che ha, lo ricordo, cadenza annuale, i posti diponibili per le Scuole Militari dell’Esercito sono generalmente 100, così distribuiti:

  1. Nunziatella di Napoli:
    – 3° liceo classico: 20 posti
    – 3° liceo scientifico: 30 posti
  2. Teuliè di Milano:
    – 3° liceo classico: 20 posti
    – 3° liceo scientifico: 30 posti

Per quanto riguarda le fasi del concorso previste al momento sono:

  1. prova di cultura generale (Quiz di 100 domande in 100 minuti);
  2. accertamenti sanitari;
  3. accertamenti attitudinali scuole militari (che consistono in: test psicoattitudinali scuole militari + colloquio psicoattitudinale);
  4. prove di educazione fisica;

Mentre per quanto riguarda l’età bisogna avere tra i 15 e i 17 anni.

Se sei alla ricerca di un corso di preparazione per i quiz delle prove scritte per l'indirizzo scientifico, visita:
- Corso Preparazione Concorso Scuole Militari - Liceo Scientifico;
- Corso Preparazione Concorso Scuole Militari - Liceo Classico.

Preparazione Psicoattitudinale con un ex Ufficiale Psicologo Selettore

Vuoi conoscere in anticipo le tue chance di superare le prove psicoattitudinali previste dai Concorsi dell’Esercito Italiano?

Se al riguardo nutri ancora dei dubbi o, al contrario, vuoi semplicemente consolidare la tua fiducia personale, contattami.

Grazie alla mia passata esperienza nelle selezioni militari in qualità di Ufficiale psicologo, posso aiutarti ad orientarti verso la scelta più consona ai tuoi desideri e alle tue inclinazioni psicoattitudinali, nonché fornirti, in soli due appuntamenti (Test + Colloquio Psicoattitudinale), il tuo grado di prontezza psicoattitudinale.

Inoltre, al termine della consulenza, sarà garantito supporto psicoattitudinale (domande e dubbi successivi) fino al giorno dei tuoi accertamenti attitudinali.

Con Invictus Concorsi non perdi mai: o vinci o impari.