Invictus Concorsi

Concorso Direttori Vigili del Fuoco 2023

Concorso Direttori Vigili del Fuoco 2023

Concorso 88 Direttori Vigili del Fuoco 2023 per Ingegneri e Architetti. Valutazione e Preparazione Psicoattitudinale con il dott. Vincenzo Castaldo, già Capitano Psicologo Selettore Militare e fondatore di Invictus Concorsi. 

Concorso Direttori Vigili del Fuoco 2023 – Bando e Domanda

Innanzitutto, la Direzione Centrale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco comunica che, nella Gazzetta Ufficiale – IV Serie Speciale Concorsi ed Esami – del 25 settembre 2023, è stato pubblicato il bando di concorso pubblico, per esami, a 88 posti nella qualifica di vice direttore del ruolo dei direttivi del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco specializzazione Ingegneria e Architettura.

Per quanto riguarda, invece, la domanda di partecipazione al concorso, può essere compilata utilizzando la procedura informatica disponibile sul sito dei Vigili del Fuoco.

Vai alla seguente pagina (clicca qui) e segui le istruzioni qui specificate a partire da oggi 26 settembre 2023 e fino al 25 ottobre 2023.

E ricorda: per partecipare al concorso bisogna essere in possesso di una PEC intestata a te. Scopri, allora, come attivarla immediatamente in soli 30 minuti con ConcorsiPEC.

Riserve

Per quanto riguarda, inoltre, le riserve dei posti per il Concorso Direttori Vigili del Fuoco 2023, sono previsti:

  • 25% dei posti riservati al personale operativo già in servizio dei VVF;
  • 10% dei posti è riservato al personale volontario da almeno 7 anni dei VVF;
  • 2% dei posti, infine, si riserva agli Ufficiali in congedo delle Forze Armate.

Concorso Direttori Vigili del Fuoco 2023 – Requisiti

requisiti di partecipazione, invece, al Concorso Direttori Vigili del Fuoco 2023 sono i seguenti:

  • Cittadinanza Italiana;
  • godimento dei diritti politici;
  • età entro i 35 anni non compiuti (si prescinde dal limite per il personale dei VVF già in servizio);
  • laurea magistrale in Ingegneria o Architettura e relativa Abilitazione professionale;
  • idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio nella qualifica di vice direttore del ruolo dei direttivi del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
  • Infine, possesso delle qualità morali e di condotta di cui all’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Concorso Direttori Vigili del Fuoco 2023Prove

Le prove del Concorso Direttori Vigili del Fuoco 2023, inoltre, sono:

  • eventuale prova preselettiva (quiz a risposta multipla vertente sulle stesse materie delle prove scritte e orale);
  • poi, una prima prova scritta (vds. Allegato);
  • successivamente, una seconda prova scritta che verte, a scelta del candidato, su una delle tre tracce proposte dalla Commissione, tra le seguenti materie:
    • elettrotecnica, impianti di distribuzione e di utilizzazione;
    • ingegneria chimica, chimica industriale e impianti chimici;
    • macchine e meccanica applicata alle macchine;
    • idraulica e costruzioni idrauliche;
    • costruzioni civili e industriali;
    • fisica nucleare e impianti nucleari.
  • inoltre, una prova orale che verte, oltre che sulle materie e gli argomenti oggetto delle prove scritte, sulle seguenti materie:
    • fisica tecnica;
    • chimica;
    • meccanica;
    • elementi di legislazione sociale e norme sulla tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;
    • elementi di diritto amministrativo, costituzionale e comunitario;
    • lingua straniera, a scelta del candidato, tra inglese, francese, tedesco e spagnolo;
    • conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse;
    • ordinamento del Ministero dell’Interno, con particolare riferimento al Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile.
  • ancora, la valutazione dei titoli (dottorato di ricerca in ingegneria o architettura; diploma di specializzazione post-universitario in ingegneria o architettura; altre lauree magistrali)
  • in conclusione, gli accertamenti dei requisiti psicofisici e accertamenti attitudinali vigili del fuoco (inclusi eventuali tatuaggi).

Preparazione Psicoattitudinale con un ex Ufficiale Psicologo Selettore

Se desideri, dunque, affrontare gli accertamenti attitudinali previsti per il Concorso Direttori Vigili del Fuoco 2023 con maggiore consapevolezza e autoefficaciacontattami.

Sono il dott. Vincenzo Castaldo, già Capitano Psicologo Selettore Militare.

Per diversi anni, infatti, sono stato proprio uno di quei selettori che incontrerai al tuo concorso.

Grazie alla mia esperienza pluriennale nella selezione e nella preparazione psicoattitudinale, pertanto, posso riproporre un accertamento attitudinale estremamente efficace e professionale (batteria Test Psicoattitudinali + Colloquio Psicoattitudinale).

Scopo dell’accertamento sarà, innanzitutto, effettuare una REALE valutazione psicoattitudinale, proprio come faranno i selettori del tuo concorso.

Inoltre, sulla base di questa valutazione preliminare e grazie all’attività di orientamento psicoattitudinale, ti fornirò tutte le indicazioni per orientarti e migliorarti altrettanto realmente a livello psicologico e attitudinale.

Infine, al termine degli incontri, sarà garantito supporto psicoattitudinale (domande, dubbi e rivalutazioni) fino al giorno dei tuoi accertamenti veri e propri.

Invictus Concorsi non prepara le risposte, ma la Persona che risponde.