Invictus Concorsi

Concorso Carabinieri Atleti 2023

Concorso Carabinieri Atleti 2023

Concorso 14 Carabinieri Atleti 2023. Valutazione e Preparazione Psicoattitudinale con il dott. Vincenzo Castaldo, già Capitano Psicologo Selettore Militare e fondatore di Invictus Concorsi. 

Nuovi Concorsi:
- Concorso Atleti Allievi Carabinieri 2024;
Concorsi precedenti:
- Concorso Atleti Carabinieri 2023;
- Concorso Atleti Carabinieri 2022.

Concorso Carabinieri Atleti 2023 – Bando

Dunque, è stato indetto per l’anno 2023, in data odierna 26 settembre 2023, un secondo nuovo Concorso (vai al bando), per titoli, per il reclutamento di 14 (quattordici) allievi carabinieri, in qualità di atleti in ferma quadriennale, per il Centro Sportivo dell’Arma dei Carabinieri.

Per quanto riguarda la domanda di partecipazione al Concorso Carabinieri Atleti 2023, deve essere compilata e trasmessa entro il 25/10/2023 utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile sul sito ufficiale dell’Arma dei Carabinieri – Concorsi Pubblici (link alla Pagina Ufficiale del Concorso).

E ricorda: per partecipare al concorso bisogna essere in possesso di una PEC intestata a te. Scopri, allora, come attivarla immediatamente in soli 30 minuti con ConcorsiPEC.

Discipline e Specialità

14 (quattordici) posti del Concorso Carabinieri Atleti 2023 sono ripartiti nelle seguenti discipline/specialità:

ARTI MARZIALI – FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali):

  • 1 atleta di sesso femminile nel “Karate” specialità “Kumite” (combattimento) – cat. -68 kg.

ATLETICA – FIDAL (Federazione Italiana Atletica Leggera):

  • 1 atleta di sesso maschile nella specialità “100 mt. e staffetta 4×100 mt.”;
  • 1 atleta di sesso maschile nella specialità “400 mt. e 400 mt. ostacoli”;
  • 1 atleta di sesso femminile nella specialità “mezza maratona e 5.000 mt.”;
  • 1 atleta di sesso maschile nella specialità “10 Km. marcia e 20 Km. marcia”.

SEZIONE NUOTO – FIN (Federazione Italiana Nuoto):

  • 1 atleta di sesso femminile nella specialità “200 mt. misti vasca lunga (50 mt);
  • 1 atleta di sesso maschile nella specialità “200 mt., 400 mt. stile libero e 200 mt. Farfalla”.

PENTATHLON M., TRIATHLON E CICLISMO – FCI (Federazione Ciclistica Italiana):

  • 1 atleta di sesso maschile nella disciplina “Mountain Bike XCO”.

SCHERMA – FIS (Federazione Italiana Scherma):

  • 1 atleta di sesso maschile nella specialità “Fioretto”;
  • 3 atlete di sesso femminile nella specialità “Sciabola”.

CANOTTAGGIO E CANOA OLIMPICA – FICK (Federazione Italiana Canoa Kayak):

  • 1 atleta di sesso maschile nella specialità “K1 mt. 500 – Senior”.

SPORT INVERNALI – FISI (Federazione Italiana Sport Invernali):

  • 1 atleta di sesso femminile nella disciplina “Sci Alpino” specialità “Slalom Speciale, Slalom Gigante, Supergigante e Combinata”.
Infine, il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri ha facoltà di devolvere i posti eventualmente non ricoperti in una o più delle discipline/specialità, per insufficienza di concorrenti idonei, ad altra disciplina/specialità tra quelle sopra indicate.

Concorso Carabinieri Atleti 2023 – Requisiti

Per quanto riguarda i requisiti di partecipazione più importanti del Concorso Carabinieri Atleti 2023 abbiamo:

  • innanzitutto, cittadinanza: Italiana;
  • poi, godimento dei diritti civili e politici;
  • aver conseguito, nel periodo compreso tra il 1º gennaio 2022 e la data di scadenza della presentazione delle domande (25 ottobre 2023) nella disciplina/specialità per la quale si concorre, risultati agonistici di livello almeno nazionale certificati dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) o dalle federazioni sportive affiliate;
  • esser riconosciuti “atleta di interesse nazionale”, dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano e/o affiliate;
  • un’età compresa tra 17 e 24 anni non compiuti, 28 anni per ex/militari e 35 anni per le discipline Canottaggio e Canoa Olimpica (specialità K1 mt. 500 – Senior) e Atletica (specialità 100 mt. e staffetta 4×100 mt.);
  • inoltre, diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media);
  • non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una Pubblica Amministrazione;
  • idoneità psico-fisica e attitudinale per l’impiego in qualità di Carabiniere;
  • infine, non aver riportato condanne e non essere imputati in procedimenti penali.

Concorso Carabinieri Atleti 2023 – Prove

Il Concorso per diventare Atleta Carabiniere prevede le seguenti fasi concorsuali:

  • innanzitutto, accertamenti dell’idoneità psico-fisica (visita: cardiologica; oculistica; odontoiatrica; otorinolaringoiatrica; psichiatrica; analisi delle urine e del sangue; controllo dell’abuso sistematico di alcool; per i soli candidati di sesso femminile, visita ginecologica; ogni ulteriore indagine ritenuta utile);
  • a seguire, gli accertamenti attitudinali (test psicoattitudinalicolloquio psicoattitudinale individuale e collegiale);
  • e, per finire, la valutazione dei titoli.
Infine, i vincitori dovranno presentarsi presso la Scuola Allievi Carabinieri che sarà successivamente individuata, per la frequenza del corso, secondo quanto previsto dal Regolamento per le Scuole Allievi Carabinieri, previo il mantenimento (accertato con ulteriore visita medica) dei requisiti di idoneità psicofisica. Al termine del corso saranno destinati al Centro Sportivo Carabinieri, in qualità di "atleta" in ferma quadriennale presso le Sezioni specifiche di riferimento.

Preparazione Psicoattitudinale con un ex Ufficiale Psicologo Selettore

Se desideri, dunque, affrontare gli accertamenti attitudinali previsti per il Concorso Carabinieri Atleti 2023 con maggiore consapevolezza e sicurezzacontattami.

Sono il dott. Vincenzo Castaldo, già Capitano Psicologo Selettore Militare.

Per diversi anni, infatti, sono stato proprio uno di quei selettori che incontrerai al tuo concorso.

Grazie alla mia esperienza pluriennale nella selezione e nella preparazione psicoattitudinale, pertanto, posso riproporre un accertamento attitudinale estremamente efficace e professionale (batteria Test Psicoattitudinali + Colloquio Psicoattitudinale).

Scopo dell’accertamento sarà, innanzitutto, effettuare una REALE valutazione psicoattitudinale, proprio come faranno i selettori del tuo concorso.

Inoltre, sulla base di questa valutazione preliminare e grazie all’attività di orientamento psicoattitudinale, ti fornirò tutte le indicazioni per orientarti e migliorarti altrettanto realmente a livello psicologico e attitudinale.

Infine, al termine degli incontri, sarà garantito supporto psicoattitudinale (domande, dubbi e rivalutazioni) fino al giorno dei tuoi accertamenti veri e propri.

Invictus Concorsi non prepara le risposte, ma la Persona che risponde.

RICHIEDI INFORMAZIONI

invictus concorsi preparazione concorsi militari e di polizia